Omelia

In questo mese di liberazione, feste dei lavoratori, piccoli santi siciliani,
riproponiamo testimonianze, riflessioni, feste, canzoni, passioni,
rituali antichi, processioni, benedizioni, confessioni, eucaristie.
Consumiamo il corpo dei martiri.
Ci abbuffiamo delle loro parole.
Unti dalla sacra commemorazione, assolti dal profondo rispetto.
Accumuliamo il passato per non perdere di vista il futuro.
Vibriamo in questa stanza piena di luce, di parole, di musica, di immagini,
chiudiamo le imposte, accendiamo un cero, più luminoso del sole.
Sbarriamo la porta e baciamo il santino.
Apriamo il gas e preghiamo
chini sui ceci,
martiri per i martiri,
lacerati dal senso di colpa della frusta del rimpianto.

In questo Fiorile anno CCXXIV festeggiamo.

W Charles-André Merda!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...