3

Era rimasto intrappolato. Non in un luogo fisico, ma in un pensiero, in uno stato d’animo, un sentimento di inadeguatezza. Aveva disimparato a camminare per la città, a viaggiare, a credere che forse dietro l’angolo potrebbe esserci proprio quello di cui si ha bisogno, forse aveva perso di vista anche quello: il bisogno. Intrappolato in un modo di vivere, di non vivere, di sopravvivere dietro a uno schermo. Non lo schermo di un computer, non di una televisione e tantomeno tra le pagine di un libro o incastrato in una poltrona del cinema. La vera trappola era la vita stessa, trasfigurata in un romanzo, in un film, in una canzone, forse. Così, quando una mattina, qualche giorno dopo capodanno, ritrovò la forza di uscire di casa non poté sopportare la pressione della possibilità. Di quel senso di indeterminatezza e vacuo vagare. Tra i bar, tra le persone pronte al lavoro, accanto ai postini e ai portieri, sui marciapiedi e sotto un cielo grigio, carico anche lui di indeterminatezza, in bilico tra un temporale, una schiarita, ma sempre e comunque un cielo grigio su di lui.

Quello che era veramente insopportabile non era la mancanza di odori, di suoni, di colori, ma il fatto che quella mancanza non celasse niente dietro di se. Non c’era silenzio e tantomeno il mondo gli si presentava in scale di grigi, la vera cosa che si perdeva passo dopo passo era il significato, la consequenzialità, il senso di completezza che si ha scrutando i particolari di una narrazione, quel senso di qualcosa di più grande. Per questo, timoroso, tornò a casa e iniziò a leggere.

Annunci

Una risposta a “3

  1. Bello come sempre e come sempre cupo. Perché nipote caro? Bacio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...